Il sergente nella neve

Voto medio di 3026
| 394 contributi totali di cui 345 recensioni , 43 citazioni , 0 immagini , 5 note , 1 video
I ricordi della ritirata di Russia scritti in un lager tedesco dall'alpino Rigoni Stern nell'inverno del 1944 vennero pubblicati da Einaudi nel 1953 nei «Gettoni» diretti da Vittorini sotto il titolo Il sergente nella neve. Apprezzato inizialmente so ...Continua
Angelina
Wrote 5/4/21
Ghe rivarem a baita?
Mari Rigoni Stern era un uomo bello nel volto e nell'animo. Quest'anno ricorre il centenario della sua nascita e "Il sergente nella neve " è il suo primo romanzo, il racconto spietato e profondamente umano della sua esperienza durante la ritirata di...Continua
Sono arrivata all’appuntamento con questo libro che è tra quelli da non mancare sulla letteratura legata alla memoria. Svariati anni fa rimasi molto colpita dalla particolare cifra stilistica di Mattatoio n.5, di K. Vonnegut, e da cosa e quanto quell...Continua

vi era un bel sole: tutto era chiaro e trasparente, solo nel cuore degli uomini era buio ( p.36 )

Eurosia
Wrote 5/22/20
“Ma si camminava. Un passo dietro l’altro, un passo dietro l’altro, un passo dietro l’altro. Pareva di dover sprofondare con la faccia dentro la neve e soffocare con due coltelli piantati sotto le ascelle. Ma quando finisce? Alpi, Albania, Russia. Qu...Continua
Rob76
Wrote 3/8/20
Di ritorno dalla Russia con le pezze ai piedi
Un classico della letteratura moderna italiana. Un pezzo di diario della ritirata nella campagna di Russia nella seconda guerra mondiale. Dagli occhi e dalle parole di un sergente dell'esercito italiano tra le steppe russe, le battaglie nel disperato...Continua

Alessandro Di Candia
Wrote Jul 07, 2019, 18:58
E tanti e tanti altri dormono nei campi di grano e di papaveri e tra le erbe fiorite della steppa assieme ai vecchi delle leggende di Gogol e di Gorky. E quei pochi che siamo rimasti dove siamo ora?
Pag. 116
Alessandro Di Candia
Wrote Jul 03, 2019, 12:44
Vi era un bel sole: tutto era chiaro e trasparente, solo nel cuore degli uomini era buio. Buio come una notte di tempesta su un oceano di pece.
Pag. 36
Io sto leggendo
Wrote Dec 14, 2016, 09:08
Quando sono pronto per uscire la donna mi porge una tazza di latte caldo. Latte come quello che si beve nelle malghe all’estate; o che si mangia con la polenta nelle sere di gennaio. Non gallette e scatolette, non brodo gelato, non pagnotte ghiaccia...Continua
Anna
Wrote Aug 21, 2016, 15:01
"C'era la guerra, proprio la guerra più vera dove ero io, ma io non vivevo la guerra, vivevo intensamente cose che sognavo, che ricordavo e che erano più vere della guerra. Il fiume era gelato, le stelle erano fredde, la neve era vetro che si rompeva...Continua
dolceamara89
Wrote Mar 24, 2016, 17:18
Di Rino, rimato ferito durante il primo attacco, non sono riuscito a sapere nulla di preciso. Sua madre è viva solo per aspettarlo. La vedo tutti i giorni quando passo davanti alla sua porta. I suoi occhi si sono consumati. (...) E anche Giuanin è mo...Continua
Pag. 115

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

Ape80
Wrote Mar 03, 2018, 20:51
C'era la guerra, proprio la guerra più vera dove ero io, ma io non vivevo la guerra, vivevo intensamente cose che sognavo che ricordavo e che erano più vere della guerra.Il fiume era gelato , le stelle erano fredde, la neve era vetro che si rompeva s...Continua
Pag. 28
ISTITUTO...
Wrote Mar 06, 2017, 08:49
lettura in classe 2B secondaria 1° grado che si terrà con la DS nella settimana 18-25 aprile 2017
Biblioteca...
Wrote Dec 23, 2015, 12:51
Collocazione: NR 628
Angelo
Wrote Jan 13, 2015, 23:06
Questo è stato il 26 gennaio 1943. I miei piú cari ami- ci mi hanno lasciato in quel giorno. Di Rino, rimasto ferito durante il primo attacco, non sono riuscito a sapere nulla di preciso. Sua madre è viva solo per aspettarlo. La vedo tutti i giorni q...Continua
Pag. 128
Angelo
Wrote Jan 13, 2015, 23:03
Io faccio un passo avanti, mi met- to il fucile in spalla e mangio. Il tempo non esiste piú. I soldati russi mi guardano. Le donne mi guardano. I bambini mi guardano. Nessuno fiata. C’è solo il rumore del mio cucchiaio nel piatto. E d’ogni mia boccat...Continua
Pag. 121

Sally68
Wrote Jan 14, 2018, 08:06
Mario Rigoni Stern - intervista (1999)
Author: maurihal100

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add